Instagram per Android è arrivato!

Pin It

Gioiscano i fan della stra-famosa applicazione di photo editing: è finalmente arrivata la versione ufficiale di Instagram per Android.

Dopo aver visto decine di copie, più o meno ben fatte, avrete ora modo di giocare con l’app che ha aperto la strada a tutte le altre.

Vediamola più in dettaglio!

 

 

Per accedere alle funzioni di Instagram, avrete prima bisogno di crearvi un account (gratuito, ovviamente), che vi servirà poi per caricare le vostre fotografie e condividerle con gli altri, o anche solo per averle disponibili su pc tramite servizi come web.stagram.com.

La dimensione social è così rilevante che i primi passi del nuovo utente saranno i collegamenti con i vari social network e la ricerca degli account dei propri amici. Dei cinque tab di cui si compone la schermata principale dell’applicazione, il primo è uno streaming di tutte la foto scattate da te e dai tuoi amici, che puoi commentare o aggiungere tra i preferiti (vedi alla voce “mi piace”), il secondo ti mostra tutte le foto più popolari sul web, il terzo – quello centrale – va al photoediting vero e proprio… per poi ricominciare di nuovo con il social, con il newsfeed nel quarto tab e il proprio profilo al quinto.

 

Instagram per Android

 

Ma veniamo all’editing di immagini vero e proprio. Si può sia scattare una nuova foto che modificarne una già presente in galleria, il che ci piace. Bella la reazione veloce della fotocamera e divertenti i filtri: non ce n’è uno che mi dispiaccia. Certo, devo ammettere che dopo la varietà quasi infinita offerta da Pixlr-o-matic, 17 sembrano un po’ pochi; ma è anche vero che quantità e qualità non vanno necessariamente a braccetto. Se il filtro include una cornice, avete la possibilità di toglierla; per ognuno si può attivare o disattivare il Lux – nome fico per indicare la regolazione automatica della luce. Una volta soddisfatti dei risultati, potrete aggiungere una didascalia alla foto e geotaggarla, prima di caricarla sui server di Instagram - e, volendo, condividerla su Twitter, Facebook, Foursquare o Tumblr.

Non è un caso che nel Play Store la troviamo catalogata sotto Sociale, piuttosto che Fotografia. Questa rimane la differenza profonda tra lei e le altre applicazioni di questo tipo: Instagram è e resta un modo di condividere con gli altri quello che vediamo e quello che ci piace, magari aggiungendogli quel tocco di originalità in più che ci danno i filtri a disposizione. Esteticamente parlando, mantiene molto l’Iphone feel; non è un fattore che disturba, ma forse trovare un’interfaccia che richiamasse più da vicino il nuovo ICS sarebbe stata una sorpresa gradita. Di certo, in molti se ne sono lamentati.

Riassumendo: bella applicazione, divertente, veloce e semplicissima da usare. In ogni caso, da provare.


logo-app
Instagram
Instagram
0   
qrcode-app