Il prossimo Google Nexus… si farà in CINQUE per voi?

Pin It

Siamo ancora nel regno delle possibilità, ma la notizia è succosa. Le prime parole vengono da un articolo del Wall Street Journal di oggi: Google potrebbe aver deciso di affidare la produzione dei suoi modelli di punta non più ad uno solo, ma a cinque grandi principali case produttrici di smartphone e tablet, per fornirvi un intero portfolio di dispositivi Pure Google. Samsung, HTC, Motorola, Sony e Asustek avranno di che gioire.

Come strategia sembra avvicinarsi più alla linea di Apple; di certo, un approccio del genere dovrebbe limitare il malcontento dei produttori di volta in volta scartati in favore di questo o quel competitor.

Quindi, quali sarebbero i vantaggi dell’accordo?

 

Un Galaxy Nexus per Cinque Produttori

 

Uno: Non avremmo più un solo dispositivo marchiato Google all’anno, ma almeno qualcuno in più. Con questa mossa Big G vorrebbe riuscire a movimentare un pochino di più il mercato dei tablet – fino ad ora, ePad e Kindle Fire le hanno tenuto testa alla grande.

Due: il modello di vendita diretta già lanciato con il Galaxy Nexus ridurrebbe di molto l’influenza delle compagnie telefoniche, specialmente per quello che riguarda certe caratteristiche e/o applicazioni. È un aspetto che su di noi però non dovrebbe avere grosse ripercussioni – non si è (ancora) verificato un blocco come quello della Verizon per l’app Google Wallet sul Galaxy Nexus. D’altro canto, gli smartphone sarebbero necessariamente venduti sbloccati – un approccio che per noi spesso e volentieri è la norma, ma negli USA non è altrettanto comune.

Tre: gli aggiornamenti. Già qua le cose si fanno più interessanti. Ognuno dei produttori avrà la possibilità di mandare fino ad una dozzina dei suoi a Mountain View, a lavorare a stretto contatto con gli sviluppatori di Google: tra questo, e il fatto che con i dispositivi non brandizzati si elimina un ulteriore passaggio che spesso dura anche qualche mese, ricevere gli aggiornamenti non dovrebbe più assomigliare ad un mese con il dentista.

A quanto pare, ci potremmo aspettare un intero Nexus Portfolio per Novembre prossimo – si parla di Festa del Ringraziamento – con al suo interno il nuovissimo Jelly Bean.

Che dire? Staremo a vedere.

[Via]